Il veganismo

Un vegano è qualcuno che non consuma prodotti o sottoprodotti di origine animale o prodotti testati sugli animali. L’originale termine inglese “vegan” è stato ideato a Londra nel 1944 per 7 vegetariani che si sono riuniti per creare la Vegan Society, che è ancora attivo in Inghilterra. Hanno usato le prime 3 lettere e le ultime due della parola “vegetariana” per formare la parola “vegan”.
Il veganismo è un’alternativa etica e sana al consumo e alla dipendenza dei prodotti di origine animale, non adatti alle nostre esigenze fisiche e spirituali. dieta vegana rifiuta carne, pesce, latticini, uova, miele, e in generale tutti i prodotti derivati ​​da animali, tra cui pelle, pelliccia o di lana. Si può dire che è lo stile di vita più sano e rispettoso con gli animali e la natura.

veganismo

Oltre al multiplo derivante benefici personali di rifiuto di beni alimentari o di consumo ottenuti dal crudele, ingiusta e non necessaria sfruttamento animale, l’adozione di veganismo aiuta ad alleviare la fame nel mondo, proteggere l’ambiente e migliorare la qualità della vita di tutto il pianeta, creando le condizioni ideali per una convivenza sociale basata sulla non violenza.

Piatti di Vegano

piatti di vegano
Perché vegana? Non esiste mai un solo motivo per cui qualcuno diventa un vegan. Spesso un particolare evento o argomento persuade qualcuno ad adottare uno stile di vita vegano – ma le ragioni sono così diverse come la gente stessa. In generale, il primo contatto con questi argomenti ci porta generalmente a pensare più profondamente a tutte le implicazioni del nostro modo di vivere.

Tra le tante ragioni per diventare vegan, i più comuni sono di solito tre. Una è la preoccupazione per gli animali. Molte persone diventano vegetariane perché non vogliono uccidere gli animali per il cibo. Tuttavia, nella società di oggi, a causa di tali condizioni disumane in cui vengono allevati questi animali, l’ottenimento di prodotti diversi dalle carni resta crudele e spietata. Molte persone diventano vegane e evitano completamente qualsiasi prodotto di origine animale. La seconda ragione è la salute. Ora è stato dimostrato che il consumo di carne e prodotti lattiero-caseari ha effetti disastrosi sulla salute umana. Infine, ci sono preoccupazioni ambientali. Un recente studio ha concluso che la seconda più grande fonte di inquinamento, dopo il carburante, è l’industria della carne.

Diritti degli animali
Parallelamente ai “diritti umani”, sono di gran lunga la motivazione più prominente per rifiutare i prodotti animali. “Diritti degli animali” è un termine popolare usato per descrivere coloro che hanno trasceso una postura di “benessere degli animali” (riduzione della sofferenza più che l’abolizione della causa originaria) per una filosofia che, per quanto possibile, in pratica, cerca di consentire agli animali di seguire i dettami della natura liberi da interferenze umane.

Tutte le specie animali (compresa la specie umana) hanno caratteristiche simili, come la capacità di sentire il dolore, la paura e la fame. L’umanità pratica il speciesism – cioè la discriminazione contro gli animali semplicemente perché non è della nostra specie. Il speciismo, come il razzismo, è irrazionale e viene perpetuato dall’ignoranza e da alcuni vincoli sottili.

Proteste vegane

proteste

 

Mettila in pratica
Anche se a prima vista la dieta vegana può sembrare molto limitata, in pratica non lo è. Oltre a frutta e verdura fresca, regime vegano può includere una varietà di piatti preparati con cereali, pasta, pane, patate, legumi (fagioli, ceci, lenticchie, piselli, ecc), riso, semi e frutti oleosi, verdura e semi germinati, noci e panna (mandorle, arachidi, anacardi, ecc); latte di soia, tofu, tempeh o simili, a base di proteine ​​vegetali testurizzate. Tutti questi alimenti forniscono gli elementi necessari per soddisfare i palati più esigenti e coprire tutte le nostre esigenze nutrizionali.

Praticare il veganismo non è difficile. Molti piatti tradizionali possono essere preparati con i loro omologhi vegani. In generale, i prodotti lattiero-caseari possono essere sostituiti da derivati ​​di soia. Inoltre non è difficile trovare calzature, cinture e altri accessori che non siano realizzati con la pelle. Ci sono già prodotti di cosmetici e cura personale (sapone, shampoo, dentifricio, ecc.) Di origine vegetale e non sono testati sugli animali.

Le vostre azioni quotidiane interessano tutti gli abitanti della Terra. Imparando a consumare solo ciò che ti serve, puoi, come dice il detto: “Vivi semplicemente perché altri possano vivere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *